21 dicembre

Un pensiero condiviso (ad alta voce) : Caritas  (Francy)

Quello che viviamo ogni giorno della Caritas a Como, presso il Centro Diurno è per me come un “Presepe vivente”. L’incontro che accade ogni volta, rappresenta “quella capanna” dove  i “pastori” di oggi (poveri, emarginati, bisognosi, ecc…) trovano rifugio e speranza nell’attesa di nuove opportunità, esprimendo e condividendo, ogni giorno dell’anno, le proprie potenzialità, oltre a quel “messaggio” che Dio, attraverso di loro, rivolge a ciascuno di noi e a tutta la Chiesa.

Chi sono per me gli umili che Dio oggi innalza? Credo a questa parola del Vangelo?

Attraverso l’intercessione e l’esperienza di Maria chiedo un cuore capace di lasciarsi interpellare da ogni forma di povertà e di credere che “proprio lì” e attraverso queste “situazioni” di oggi, Dio ci sta dicendo e chiedendo qualche cosa di importante. Prego per questi fratelli  e sorelle e provo ad avvicinarmi per conoscere meglio la loro vita e cercare Dio in mezzo a loro.